La Riserva Naturale “Bosco della Ficuzza”

Istituita nel 2000, la Riserva si estende per una superficie di 7.397 ettari che ricadono nei comuni di Corleone, Godrano, Marineo, Mezzojuso e Monreale. Retaggio dei boschi che costituivano nel 1.800 la riserva di caccia di Ferdinando di Borbone, l’area protetta era l’antica “Real Tenuta della Ficuzza” a nord dell’imponente formazione calcarea della Rocca Busambra. L’area di affioramento della Rocca presenta notevoli spunti di interesse scientifico e naturalistico per gli ambienti interessanti e variegati che il carsismo ha creato dando vita a doline e inghiottitoi che costituiscono il confine idrografico naturale dei fiumi Eleuterio, il Belice Sinistro e il San Leonardo. L’area coperta del bosco è circa 4.000 ettari e rappresenta una delle aree protette meglio fruibili di tutta la Sicilia, meta continua di visite di scolaresche, turisti ed escursionisti. Alla Riserva, da cui si accede di solito dal Borgo di Ficuzza o dall’abitato di Godrano, insistono numerosi itinerari concentrici, tutti percorribili anche a cavallo o in mountain bike, che riconducono tutti all’area parcheggio per autoveicoli nei pressi di Alpe Cucco. (inserire tre foto: Rocca Busambra e Real Casina, fauna)

“Bosco della Ficuzza” Nature Reserve

Established in 2.000, the reserve covers an area of  7.397 hectares that involve the municipalities of Corleone, Godrano, Marineo, Mezzojuso and Monreale. Legacy of the woods that in 1.800 were the hunting place of Prince Ferdinando of the Two Sicilies, the protected area was the ancient “Royal Property of Ficuzza”, north of the majestic limestone formation known as Rocca Busambra. The area where the Rocca emerged has remarkable points of scientific and naturalistic interest for the interesting and varied environments that the karstification has created with sinkholes and swallow holes that form the natural border basin of the rivers Eleuterio, Belice Sinistro and San Leonardo. The area covered with the forest is approximately 4.000 hectares and is one of the best accessible protected areas of the entire Sicily, a popular destination for visits by school groups, tourists and hikers. At the reserve, which can be accessed usually from Borgo di Ficuzza or from Godrano, there are many concentric routes, all accessible on horseback or mountain biking, which all lead back to the parking area for vehicles near Alpe Cucco.