Parco archeologico di Monte Iato

Nell’immediato entroterra palermitano, sulla cima del Monte Iato è situato un antico insediamento attivo durato oltre duemila anni, dall’età protostorica fino all’alto medioevo. Il primo nucleo, risalente all’inizio del I millennio fu poi ellenizzato nel corso del VI secolo a.C..
Il nome greco della città rinvenuto su tegole e monete, ritrovate nel corso degli scavi, è Iatoy. Il nome latino è invece Ietas che, trasformatosi nei secoli, in età medioevale diventa Giato. Il sito della città è un monte di m. 852 s.l.m. che domina la valle del fiume Iato. Il sito risulta naturalmente fortificato su tre lati da ripide pareti rocciose ed è raggiungibile solo da est attraverso un pianoro contiguo. Info: www.comune.sangiuseppejato.gov.it

The Archaeological Park of Monte Jato

In the hinterland of Palermo, on the top of the mount called Jato there is an ancient active settlement lasted more than two thousand years, from the proto-historic era until the Middle Ages. The first group, dating back to the beginning of the first millennium, was then Hellenized during the sixth century B.C.
The Greek name of the city found on tiles and coins during the excavations, is Iatoy. The Latin name is Ietas instead, which, transformed over the centuries, in the Middle Ages becomes Giato. The site of the city is a mountain of 852 meters above sea level overlooking the valley of the river Jato. The site is naturally fortified on three sides by steep cliffs and it is accessible only from east, through a contiguous plateau. More infos here: www.comune.sangiuseppejato.gov.it